ELIPSE: il nuovo palloncino ad aria 

vedi come funziona : https://www.youtube.com/watch?v=sHZ1PouEmXw

Forse pesi più di quanto desideri, o più di quanto il tuo medico consideri sano. Forse ti sei accorto che seguire una dieta, di per sé, non è sufficiente. Forse hai bisogno solo di un piccolo aiuto per raggiungere i tuoi obiettivi. Chiunque tu sia, se sei pronto a passare all’azione e decidere una linea da seguire, dovresti prendere in considerazione il palloncino Obalon.

Il palloncino Elipse include una piccola capsula fissata a un sottile tubicino. È sufficiente inghiottire la capsula e bere subito dopo un bicchiere d’acqua. Non è necessaria anestesia. Si gonfia il palloncino con soluzione fisiologica e si rimuove il tubicino. Una volta collocato, il palloncino rimane nello stomaco, dando senso di sazietà immediata.

Dopo 4 mesi il palloncino si sgretola e viene eliminato attraverso l'intestino  

Il palloncino Elipse è indicato per pazienti con un indice di massa corporea (IMC) da 27 kg/m2 in su.

Il palloncino Elipse può assisterti nei tuoi sforzi, ma il tuo successo nel perdere peso dipende anche da quanto sei disposto a cambiare le tue abitudini alimentari. Il grado di perdita di peso a lungo termine dipenderà dalla tua capacità di modificare il tuo comportamento durante il periodo di terapia di 4 mesi e di attenerti poi a questo comportamento. È importante discutere la tua volontà di accettare questo impegno con il medico prima di ricorrere al palloncino Elipse. 


Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. lasciando nome e numero di telefono.

 

 BIB Palloncino intragastrico tradizionale

 E' sempre possibile inserire un pallone intragastrico tradizionale che può essere rimborsato  attraverso il regime assicurativo previa prescrizione medica. 

IL BIB 

E' UNO STRUMENTO CREATO PER AIUTARE IL PAZIENTE A CONTROLLARE IL PESO CORPOREO E AIUTARLO AD ADOTTARE UNO STILE DI VITA PIU' SANO.
QUANTI CHILI IL PAZIENTE PERDERA' E QUANTO A LUNGO MANTERRA' IL NUOVO PESO DIPENDERA' DALLA CAPACITA' DI METTERE IN PRATICA E MANTENERE I CAMBIAMENTI LEGATI ALL'ALIMENTAZIONE E ALL'ESERCIZIO  FISICO.

CHE COS'E

E'un morbido palloncino di silicone riempito con soluzione fisiologica che si inserisce nello stomaco e si tiene per sei mesi.
Il palloncino riempie parzialmente lo stomaco procurando rapidamente una sensazione di sazietà,non comporta interventi chirurgici e non richiede terapie farmacologiche a lungo termine. Il palloncino si inserisce e si rimuove con una breve procedura "endoscopica" della durata di 20-30 minuti durante la quale i pazienti saranno leggermente sedati.

Possono esservi ragioni mediche per le quali un paziente non è candidabileal trattamento con palloncino intragastrico come ad esempio:
- anamnesi positiva per interventi sul tratto gastrointestinale superiore, ostruzione, peritonite adesiva o ernia iatale estesa,
- gravi patologie renali,epatiche o polmonari,
- trattamento cronico con steroidi lungo termine,
- riluttanza ad adottare le abitudini alimentari necessarie per il successo della terapia,
- dipendenza da droga o alcool negli ultimi 12 mesi,
gravidanza e/o allattamento


INFORMAZIONI SULLA PROCEDURA

Il paziente sarà leggermente sedato durante l'inserimento del palloncino sgonfio nello stomaco per via endoscopica. Una volta in sede, il palloncino sarà riempito con soluzione fisiologica attraverso un tubicino.
Una volta estratto il tubicino, il palloncino si chiuderà automaticamente. Il paziente resterà sotto osservazione dopo

potrà essere dimesso e potrà tornare a casa.

E' molto probabile che durante i giorni successivi all'inserimento del palloncino il paziente avverta una sensazione di disagio allo stomaco, accompagnata da nausea, vomito, gonfiore, crampi e diarrea.
Si tratta di effetti collaterali normali e temporanei; se necessario il medico potrà prescrivere dei farmaci per alleviare i sintomi.

Per la procedura di rimozione il paziente sarà nuovamente sedato ed il medico mediante un endoscopio sgonfierà il palloncino prima di estrarlo. Il paziente potrà tornare a casa nel giro di poche ore.

Nota importante.
Alla soluzione fisiologica utilizzata per gonfiare il palloncino viene aggiunto un colorante blu per rilevare tempestivamente eventuali e anche se improbabili perdite attraverso la colorazione dell'urina. In tal caso il paziente deve avvertire immediatamente il medico che procederà alla rimozione.

LA PREPARAZIONE

Ecco alcune indicazioni generali prima del posizionamento.
- Il paziente non dovrà assumere nè cibi nè bevande durante le 12 ore che precedono l'esame.(Il paziente dovrà seguire una dieta liquida per almeno 3 giorni dopo la procedura quindi è consigliabile procurarsi alimenti e bevande come succhi, minestre liquide e latte)

- Il paziente avrà bisogno di qualcuno che lo accompagni a casa una volta raggiunte le condizioni per la dimissione e restasse con lui durante le 24 ora successive.

- se il paziente ha bambini piccoli è consigliabile che chieda a qualche familiare di occuparsi di loro per almeno 3 giorni.

IL POSIZIONAMENTO

- Il paziente dovrà assumere liquidi freddi iniziando con piccolissime quantità (un cucchiaino per volta aumentando la dose poco a poco e rispettando intervalli di tempo il più possibile regolari).

- Il paziente non dovrà svolgere alcuna attività fisica i giorni che seguono il posizionamento del palloncino.

I PRIMI GIORNI DOPO IL POSIZIONAMENTO.

SETTIMANA 1: DIETA DI SOLI LIQUIDI.
- bere lentamente e a piccoli sorsi,
- farà una pausa tra un sorso e l'altro,
- non introdurre più di 100 ml di liquido per volta,
- fare una pausa di almeno 10 minuti tra l'assunzione di bevande diverse,
- l'apporto di liquidi quotidiano dovrebbe essere di almeno 8 tazze (2 litri)
- i liquidi che potranno essere assunti sono: succhi di frutta a basso contenuto calorico e ridotto tasso di acidità, tè o caffè decaffeinato, brodo o minestra, yogurt a basso contenuto di grassi e latte scremato.

SETTIMANA 2: PURE', PASSATI, CIBI SOLIDI MORBIDI.
In questa fase di transizione il paziente imparerà a riconoscere il senso di sazietà e gli eventuali segnali di pressione o disagio a livello addominale
- purè e passati per 3 giorni (quando il paziente sarà in grado di tollerare bene i liquidi potrà iniziare con purè e passati),
- cibi solidi per 4 giorni(banane o frutta a polpa tenera, zuppe, passati, uova, yogurt, formaggio tenero, tonno in scatola, ...).
- cibi solidi
La fase transitoria è terminata; di seguito vengono riportati alcuni suggerimenti per tornare al consumo di cibi solidi.
- introdurre i cibi solidi uno per volta all'interno delle dieta;
- iniziare con alimenti morbidi e cotti ( successivamente si potranno mangiare anche i cibi crudi e duri),
- bere molta acqua soprattutto lontano dai pasti per "pulire" il palloncino.

Nota importante.
Durante il trattamento mediante palloncino intragastrico il paziente dovrà prestare attenzione e segnalare immediatemente al medico eventuali cambiamenti insolti nelle condizioni di salute.

NEI 6 MESI SUCCESSIVI...
dopo le prime settimane di trattamento il paziente si sarà abituato al palloncino intragastrico e dovrà iniziare a seguire un programma alimentare adeguato e regolare.
Un esperto nutrizionista potrebbe guidare il paziente nel conseguimento di risultati ancora maggiori poichè il palloncino intragastrico è solo l'inizio di un percorso regolare da adottare e mantenere.
E' essenziale alimentarsi in maniera equilibrata inserendo  nella dieta una varietà di cibi appartenenti a tutti i gruppi alimentari cioè frutta e verdura, cereali, latticini e carne.
Tenere u diario alimentare potrebbe risultare molto utile a formire un promemoria di ciò che si mangia durante il giorno. Il paziente assieme al nutrizionista potrà così valutare il comportamento alimentare corregendo gli eventuali errori.
L'attività fisica, se fatta regolarmente,è molto importante per perdere peso ed evitare di riacquisirlo.
preferire alimenti a basso contenuto di grassi e calorie, limitare l'uso di grassi, zucchero, alcool e sale, aumentare l'apporto giornaliero di fibre alimentari e bere molta acqua sono validi suggerimenti per adottare uno stile di vita più sano.

RIMOZIONE
Dopo circa 6 mesi il palloncino dovrà essere rimosso.
La procedura prevede l'utilizzo da parte del medico di un endoscopio e un tubicino attraverso i quali verrà sgonfiato il palloncino e successivamente rimosso.
Dopo la rimozione sono pochissimi i pazienti che hanno effetti collaterali; sarà cura del medico trattenere il paziente perché qualche ora dandogli modo di smaltire l'effetto dei sedativi e controllare che tutti i parametri siano in regola per la dimissione.

IMPORTANTE
per un successo duraturo e gratificante è importante che il paziente continui il percorso iniziato alimentandosi in modo sano, controllando le porzioni di cibo e seguendo uno stile di vita dinamico. IL PALLONCINO INTRAGASTRICO  NON E' CHE IL PUNTO DI PARTENZA DI UN NUOVO E TALVOLTA DIFFICILE PERCORSO DI VITA CHE STA AL PAZIENTE PERCORRERE FINO IN FONDO.